Tab social
Spazio Soci
Facebook
Twitter
Flickr
Youtube
 
titolo

News

 
19/02/2013 Dalla BCC
Sostegno per l'occupazione giovanile nel settore della green economy
E' pienamente operativo il Fondo che eroga finanziamenti a tasso agevolato per la realizzazione di progetti e interventi nei settori della green economy ed in settori di attività connessi con la messa in sicurezza del territorio dai rischi idrogeologico e sismico.

Sono operative, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della circolare del Ministero dell’Ambiente, le misure per lo sviluppo dell’occupazione giovanile nel settore della green economy come disposte dal Pacchetto Sviluppo.

Il Fondo eroga finanziamenti a tasso agevolato per progetti e interventi nei settori della green economy ed in settori di attività connessi con la messa in sicurezza del territorio dai rischi idrogeologico e sismico.

Beneficiari: i beneficiari sono imprese, in forma individuale, societaria o loro consorzi, nonché Energy Service Company – Esco. Tuttavia, è espressamente richiesto che l’impresa richiedente adotti il regime di contabilità ordinaria.

Condizioni di accesso ai finanziamenti: I progetti di investimento presentati dalle imprese devono prevedere tassativamente l’assunzione aggiuntiva a tempo indeterminato di almeno 3 giovani con età non superiore a 35 anni. Nel caso di assunzioni superiori a tre unità, almeno un terzo dei posti è riservato a giovani laureati con età non superiore a 28 anni. Per i progetti presentati da S.r.l. semplificate, PMI ed Esco, il numero di assunzioni minimo è pari ad una unità. Le nuove assunzioni devono essere sono aggiuntive rispetto alla media totale degli addetti degli ultimi 12 mesi dell’impresa richiedente.

Il taglio minimo dei progetti di investimento presentati è pari ad 1.000.000 di euro, ridotto a 500.000 euro nel caso di progetti presentati da PMI ed Esco e a 200.000 euro per progetti presentati da srl semplificate.

Le principali caratteristiche dei finanziamenti agevolati sono le seguenti:

  • tasso fisso dello 0,50%;
  • durata non superiore a 72 mesi;
  • rata costante calcolata con metodo francese;
  • percentuale massima finanziabile pari al 60% delle spese, 75% per progetti presentati da PMI, ESCO e Srl;
  • rimborso tramite RID o altro strumento richiesto.

Le domande possono essere presentate non oltre il 26 aprile 2013 tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) al seguente indirizzo: fondokyoto@pec.minambiente.it

La documentazione necessaria è disponibile presso il sito del Ministero dell’Ambiente, al sito www.minambiente.it